Assopadana Sistema
La missione di Assopadana è quella di dare valore al mondo dell'artigianato ed alla piccola e media impresa.
Assopadana CLAAI
Spesso i problemi di un artigiano non c’entrano, con il lavoro di un artigiano.
Assopadana Servizi
Una consulenza per la sicurezza sul lavoro può salvare una vita ed è un aiuto che può rendere grande l’impresa.
Assopadanafidi
Una Garanzia per diventare grandi insieme
Clone of Assopadana Sistema
La missione di Assopadana è quella di dare valore al mondo dell'artigianato ed alla piccola e media impresa.
News

Assopadana-Claai, la quarta associazione dell’artigianato della Provincia di Brescia, è nata del maggio 1998 e da subito ha aderito alla C.L.A.A.I. (Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane).
Assopadana, libera associazione interprovinciale dell’artigianato e delle piccole imprese è un soggetto politico sindacale diverso dalle altre organizzazioni, sia per il suo modo di agire snello e vivace, sia per le risposte che da alle aziende associate.
 

E’ il centro servizi dell’associazione, cioè quell’organismo che eroga tutti i servizi alle aziende associate, utilizzando la professionalità del proprio personale specializzato e quella di professionisti convenzionati. 

La Cooperativa di garanzia Assopadanafidi è lo strumento creditizio di Assopadana-Claai, posto al servizio delle imprese artigiane e delle pmi ad essa associate. Assopadanafidi prosegue il suo cammino di sostegno e di incentivazione allo sviluppo produttivo favorendo l’accesso al credito. Ricerca le opportunità più convenienti offerte dal mercato finanziario, promuove attraverso una consapevole sinergia con gli istituti di credito presenti sul territorio iniziative ad “hoc” per soddisfare le esigenze di ciascuna impresa.

Verolanuova - Corso di formazione per Preposto

Destinatari: 

Lavoratori cui è stato attribuito il ruolo di preposto in materia di sicurezza e salute sul lavoro, secondo D.Lgs. 81/2008, art. 2 comma 1 lett. e)

Obiettivi: 

Il Modulo di formazione generale costituisce credito formativo permanente.
Con riferimento ai preposti, come indicato al comma 7 dell’art. 37 del D.Lgs. 81/08, è previsto un aggiornamento quinquennale di durata minima di 6 ore in relazione ai propri compiti in tema di salute e sicurezza del lavoro.

Contenuti: 

CONTENUTI DEL CORSO:

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione e individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti e infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrazione, stranieri;
  • Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  • Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.
Requisiti di ammissione: 

Maggiore età.

Durata e orario: 

Durata minima di 8 ore.
La formazione del Preposto deve comprendere quella per i lavoratori, così come dettagliata nel precedente punto 10), e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Certificazione rilasciata: 

Al termine del corso verrà consegnato l’Attestato di frequenza individuale ad ogni partecipante con verifica di apprendimento. Il riconoscimento del corso ed il rilascio delle certificazioni viene compiuto nei modi e nei termini indicati nelle circolari regionali.

Riferimenti Normativi: 

D.Lgs. 81/2008, art. 37 Accordo sancito il 21 dicembre 2011 in sede di Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Bolzano, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11 gennaio 2012.

Data Esecuzione: 
Mar, 26/06/2018 - 13:30

Verolanuova - Corso di Aggiornamento per addetti al Primo soccorso - Aziende Gruppo B - C

Destinatari: 

Lavoratori incaricati di svolgere nei luoghi di lavoro ai sensi dell’art. 37 c.9 del D.Lgs. 81/08, le mansioni di addetto al primo soccorso.
Lavoratori che hanno svolto il corso da tre anni e che devono provvedere ad aggiornare le loro competenze.

Obiettivi: 

Assolvere all’obbligo di formazione degli addetti al primo soccorso (obbligo imposto ai datori di lavoro Art. 18 c.1 lettera l) D.Lgs. 81/08).
Promuovere la costituzione di un’efficiente organizzazione dedicata ad effettuare interventi di primo soccorso tempestivi ed efficaci. Gli obiettivi specifici sono: aumentare le conoscenze sugli interventi di primo soccorso nei casi di infortunio e/o malore dei dipendenti.
 

Contenuti: 

I contenuti sono conformi all’allegato 3 del D.M. n° 388 del 15/07/03
• Principali tecniche di comunicazione con sistema di emergenze del S.S.N.;
• Principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute;
• Principali tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta;
• Principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare;
• Principali tecniche di tamponamento emorragico;
• Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato;
• Principali tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

 

Requisiti di ammissione: 

Aver frequentato il corso di formazione per addetto al primo soccorso.

Durata e orario: 

Aggiornamenti triennali:
• 4 ore (ditte di GRUPPO B - C)

Certificazione rilasciata: 

Certificato di Frequenza.

Riferimenti Normativi: 

Art. 37 comma 9 D.Lgs. 81/08 "I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico.

Data Esecuzione: 
Mar, 20/02/2018 - 13:30

Verolanuova - Corso di Aggiornamento per addetti al Primo soccorso - Aziende Gruppo A

Destinatari: 

Lavoratori incaricati di svolgere nei luoghi di lavoro ai sensi dell’art. 37 c. 9 del D.Lgs 81/08, le mansioni di addetto al primo soccorso.
Lavoratori che hanno svolto il corso da tre anni e che devono provvedere ad aggiornare le loro competenze.
 

Obiettivi: 

Assolvere all’obbligo di formazione degli addetti al primo soccorso (obbligo imposto ai datori di lavoro Art. 18 c.1 lettera l) D.Lgs. 81/08).
Promuovere la costituzione di un’efficiente organizzazione dedicata ad effettuare interventi di primo soccorso tempestivi ed efficaci. Gli obiettivi specifici sono: aumentare le conoscenze sugli interventi di primo soccorso nei casi di infortunio e/o malore dei dipendenti.
 

Contenuti: 

I contenuti sono conformi all’allegato 3 del D.M. n° 388 del 15/7/03.

  • Ruolo e compiti degli addetti al primo intervento.
  • Modalità per l’allertamento del sistema di soccorso.
  • Anatomia e fisiologia, tecniche di rilevazione dei segni vitali.
  • Metodologie di individuazione dell’emergenza e tecniche di primo soccorso.

 

Requisiti di ammissione: 

Aver frequentato il corso di formazione per addetto al primo soccorso.

Durata e orario: 

Aggiornamenti triennali:
• 6 ore (ditte di GRUPPO A)

Certificazione rilasciata: 

Certificato di Frequenza.

Riferimenti Normativi: 

Art. 37 comma 9 D.Lgs. 81/08 "I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico.

Data Esecuzione: 
Mar, 20/02/2018 - 13:30

Verolanuova - Corso di formazione teorico - pratico per addetti alla conduzione di carrelli industriali semoventi, carrelli semoventi a braccio telescopico e carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi

Destinatari: 

Titolari, dipendenti, collaboratori che utilizzano per la propria attività carrelli industriali semoventi, carrelli semoventi a braccio telescopico e carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi.

Nei confronti dei lavoratori stranieri i corsi dovranno essere realizzati previa verifica della comprensione e della lingua veicolare e con modalità che assicurino la comprensione dei contenuti del corso di formazione.
 

Obiettivi: 

Il corso ha lo scopo di formare i lavoratori nell’utilizzo del carrello elevatore, ad individuare le situazioni di maggior rischio ed intraprendere quelle azioni necessarie per operare in sicurezza.

Contenuti: 

Modulo giuridico – normativo (1ora) 
• Presentazione del corso: cenni sul quadro normativo di riferimento (art. 36-37 art. 73 del D.Lgs81/08);
Modulo Tecnico (7ore) 
• Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno; 
• Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi; 
• Nozioni elementari di fisica: valutazione dei carichi movimentati, concetto di stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello.
Portata del carrello elevatore; 
• Tecnologia dei carrelli semoventi;
• Componenti principali: Forche e/o organi di presa, montanti di sollevamento. Posto di guida con 
• descrizione del sedile, degli organi di comando, dei dispositivi di segnalazione e controllo, freni. Ruote 
• e tipologie di gommatura. Fonti di energia. Contrappeso. 
• Sistemi di ricarica batterie; 
• Dispositivi di Comando e di sicurezza;
• Le condizioni di equilibrio: fattori che influenzano la stabilità;
• Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche;
• Nozioni sui possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili: 
o All’ambiente di lavoro; 
o Al rapporto uomo/macchina; 
o Allo stato di salute del guidatore; 
• Al termine dei moduli teorici si svolgerà un prova di verifica consistente in un questionario a risposta multipla;
Modulo pratico (8ore) 
• Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze;
• Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di 
  uso del carrello;
• Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione del carrello, presa del carico, trasporto nella varie situazioni, sosta del carrello, ecc..) 

Al termine del modulo pratico si terrà una prova di verifica finale per ogni partecipante. 

 

Durata e orario: 

16 ore di formazione di cui 8 di formazione pratica

Certificazione rilasciata: 

Al termine del corso verrà consegnato l’Attestato individuale ad ogni partecipante, valido su tutto il territorio nazionale.

Riferimenti Normativi: 

Art. 73 comma 1 D.Lgs. 81/08: "Nell’ambito degli obblighi di cui agli articoli 36 e 37 il datore di lavoro provvede, affinché per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori incaricati dell’uso dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e un addestramento adeguati, in rapporto alla sicurezza relativamente: 

a) alle condizioni di impiego delle attrezzature; 
b) alle situazioni anormali prevedibili
.

 

Data Esecuzione: 
Lun, 17/10/2016 - 13:30

Corso di Aggiornamento per Datore di Lavoro che intende svolgere direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi - Livello di Rischio Alto - Settore Costruzioni

Destinatari: 

Datori di lavoro che intendo svolgere direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi.
 

Obiettivi: 

Assolvere all’obbligo di formazione imposto al datore di lavoro che intende svolgere direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi (D. Lgs. 81/08).

Contenuti: 

Non devono essere riprodotti banalmente argomenti e contenuti già proposti nei corsi base, ma si devono trattare significative evoluzioni e innovazioni, applicazioni pratiche e/o approfondimenti, nei seguenti ambiti:

  • Approfondimento tecnico-organizzativo e giuridico-normativi;
  • Sistemi di gestione e processi organizzativi;
  • Fonti di rischio compresi quelli di tipo ergonomico;

Tecniche di comunicazione, volte all’informazione e formazione dei lavoratori in tema di promozione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro
L’aggiornamento quinquennale deve consentire di specializzare la propria formazione rispetto ai rischi effettivi legati alla propria attività o al proprio produttivo di riferimento.
 

Durata e orario: 

Livello di Rischio Alto 16 ore (14 ore previste dalla normativa vigente più 2 ore per verifica apprendimento e approfondimenti vari). Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore ATECO 2007 di appartenenza, associato ad uno dei tre livelli di rischio, così come riportato nell’Allegato 2 (individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002-2007).

Le novità introdotte dal Nuovo Accordo Stato Regioni prevedono che:
- Un datore di lavoro, la cui attività risulti inserita nei macro settori Ateco a rischio alto, secondo quanto individuato dalla tabella dell’accordo del 21 dicembre 2011, può partecipare al modulo di formazione per datore di lavoro che svolge i compiti del servizio di prevenzione e protezione relativo al livello di rischio basso, se tutti i lavoratori svolgono esclusivamente attività appartenenti al rischio basso; se tale condizione viene successivamente meno, il datore di lavoro è tenuto ad integrare la propria formazione, in numero di ore e contenuti, avuto riguardo alle mutate condizioni di rischio dell’attività dei propri lavoratori.
- Un datore di lavoro, la cui attività risulta inserita nella tabella dei macro settori Ateco rischio basso, deve partecipare o integrare la formazione per il datore di lavoro, che svolga i compiti del servizio di prevenzione e protezione relativo al livello di rischio alto, se ha al suo interno lavoratori che svolgono attività appartenenti ad un livello di rischio alto.
  

Certificazione rilasciata: 

Al termine del corso verrà consegnato l’Attestato di frequenza individuale ad ogni partecipante con verifica di apprendimento. Il riconoscimento del corso ed il rilascio delle certificazioni viene compiuto nei modi e nei termini indicati nelle circolari regionali.

Riferimenti Normativi: 

D.Lgs. 81/2008, art. 34 Accordo sancito il 21 dicembre 2011 in sede di Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Bolzano, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11 gennaio 2012

Data Esecuzione: 
Mer, 26/10/2016 - 17:30

CORSO DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSTALLATORI E MANUTENTORI DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI

Destinatari: 

Tutti i responsabili tecnici che sono stati nominati a partire dal 4 agosto 2013 e che sono in possesso dei requisiti tecnico – professionali per l’abilitazione all’installazione e alla manutenzione straordinaria anche di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili devono frequentare il corso di qualificazione di 80 ore specifico per la tipologia FER.

 

Contenuti: 

Il percorso formativo ha una durata complessiva di 80 ore ed è costituito da 3 moduli:
- Teorico, comune alle diverse tecnologie, della durata di 20 ore;
- Teorico, specifico per tecnologia, della durata di 30 ore;
- Teorico-pratico, specifico per tecnologia, della durata di 30 ore;

 

Durata e orario: 

Il singolo percorso formativo ha una durata minima di 80 ore così suddivise:
20 ore per il modulo comune;
60 ore per i moduli specifici, di cui 30 di pratica.

In deroga a quanto sopra previsto, l’ente accreditato può procedere al riconoscimento di crediti formativi e professionali, cumulabili, con conseguente riduzione delle ore del percorso standard, esclusivamente per i moduli specifici, secondo i particolari criteri di seguito riportati.
Ai fini del riconoscimento dei crediti professionali non devono essere computati gli anni del periodo inserimento lavorativo di cui al comma 1, lett. c), dell’art. 4, del DM 37/2008
Crediti professionali:
Attività professionale esercitata in qualità di imprenditore individuale, legale rappresentante o responsabile tecnico nel settore per più di 10 anni: riconoscimento totale del modulo di pratica di 30 ore e riduzione del 50% sul modulo specifico di teoria di 30 ore.
Attività professionale esercitata in qualità di imprenditore individuale, legale rappresentante o responsabile tecnico nel settore da 5 a 10 anni: riconoscimento del 50% modulo di pratica di 30 ore e riduzione del 50% sul modulo specifico di teoria di 30 ore.
Crediti formativi:
Corsi della durata minima pari o superiore a 16 ore frequentati a partire dall’entrata in vigore del D.lgs 3 marzo 2011 n.28 finalizzati all’acquisizione di specifiche competenze sull’installazione e manutenzione straordinaria di impianti a fonti rinnovabili FER: riconoscimento del modulo specifico per lo stesso settore di competenza del 30 % delle ore previste.
Corsi della durata da 8 a 16 ore frequentati a partire dall’entrata in vigore del D.lgs 3 marzo 2011 n. 28 finalizzati all’acquisizione di specifiche competenze sull’installazione e manutenzione straordinaria di impianti a fonti rinnovabili FER: riconoscimento del modulo specifico per lo stesso settore di competenza del 15% delle ore previste;
Per il modulo specifico Pompe di calore per riscaldamento, refrigerazione e produzione di ACS, patentino frigoristi ai sensi del DPR 43/2012 con relativa iscrizione al registro del Ministero dell’Ambiente presso la CCIAA per installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati ad effetto serra: riconoscimento del modulo specifico per lo stesso settore di competenza del 30% delle ore previste.

 

Criteri professionali Modulo Specifico teorico Modulo Specifico pratico
Attività esercitata per più di 10anni 50% delle ore previste 100% delle ore previste
Attività esercitata da 5 a 10 anni 50% delle ore previste 100% delle ore previste
Criteri professionali   Modulo Specifico teorico Modulo Specifico pratico
Corsi di più 16 ore 30% delle ore previste  
Corsi da 8 a 16 ore 15% delle ore previste  
Patentino frigorista 30% delle ore previste  
Certificazione rilasciata: 

La frequenza del corso è obbligatoria all’ 80%. Al termine del percorso, previo esame con apposita Commissione Regionale, l’ente formativo rilascia un attestato di competenza per la tipologia scelta: tale attestato, trasmesso alla Camera di commercio, consentirà la registrazione dell’avvenuta formazione e quindi la conferma dell’abilitazione.

Riferimenti Normativi: 

Formazione obbligatoria impiantisti Fer - Fonti Energia Rinnovabile
Con l’approvazione del Decreto Regionale 8711 del 21/10/2015 viene ufficialmente definita la formazione obbligatoria per il mantenimento dell’abilitazione all’installazione e manutenzione straordinaria di impianti “FER” (Fonti Energia Rinnovabile).

Documentazione: 

CORSO WEDDING PLANNER

Destinatari: 

Il corso è rivolto a giovani in cerca di lavoro qualificato, a tutti coloro che già hanno un’attività nel settore (ristornati, alberghi, abiti da sposa, bomboniere, fiori, negozi, articoli da regalo ecc.) agenzie di organizzazione eventi, principianti, neodiplomati, e chiunque interessato ad avviare una nuova originale ed interessantissima attività imprenditoriale.
 

Obiettivi: 

Fornire rapidamente gli elementi di base per saper progettare, organizzare e gestire a 360° l’evento “Matrimonio” e acquisire le competenze indispensabili per accedere al mestiere Wedding Planner. Tale preparazione sarà affrontata in maniera estremamente pratica applicativa tramite continue esercitazioni: si svolge presso laboratori professionali e in locali per eventi, accanto a Weeding Planner professionisti.

Contenuti: 

MODULO BASE 18 ORE:
Professione Weeding Planner: l’origine della professione: quando, dove e perché nasce – la percezione della professione. Requisiti personali e professionali, le attitudini, il profilo del perfetto Wedding Planner, analisi delle diverse tipologie di clienti, la formazione professionale.
Pianificazione dell’attività: l’analisi di mercato, la sede e gli strumenti di lavoro, preparazione e creazione del Business Plan, tipologie dei servizi offerti, modalità del servizio, l’importanza dell’immagine: l’immagine aziendale, l’immagine di sé, il sito internet – la comunicazione: il ruolo della comunicazione, cosa si vuol comunicare, gli strumenti di comunicazione, il passaparola.
Le attività operative: le attività di marketing e tecniche di vendita, l’organizzazione dell’evento: studio di tutte le fasi necessarie a realizzare un evento di successo, la comunicazione degli eventi e le diverse tipologie di eventi (spettacoli, meeting, matrimoni ecc.)

MODULO AVANZATO 18 ORE:
La gestione del cliente: l’incontro conoscitivo, la progettazione dell’evento, la definizione e creazione di un budget, i principali strumenti di gestione.
La scelta dei Servizi e Fornitori: servizi fotografici, allestimenti floreali e decorazioni, la ristorazione, le locations, gli abiti, il Bon Ton e il galateo.
Le regole del Banqueting: le diverse tipologie di servizio, le diverse tipologie di ricevimento, le diverse tipologie di Mise en Place (messa a posto) e la presentazione dei diversi menù.

Durata e orario: 

Il corso avrà una durata di 36 ore. - ogni singola lezione sarà da 4 ore.
 

Certificazione rilasciata: 

Al termine del corso verrà rilasciato a tutti i partecipanti che hanno frequentato il 75% del monte ore previsto l’attestato di frequenza.

Verolanuova - Corso di aggiornamento per Addetti al servizio Antincendio (rischio medio)

Destinatari: 

Datori di lavoro o lavoratori che hanno svolto il corso “base” antincendio e devono provvedere all’aggiornamento, triennale per le attività a medio rischio.

Obiettivi: 

Assolvere all’obbligo di formazione imposto al datore di lavoro per l’aggiornamento della formazione degli addetti antincendio (Art. 18 c.1 lettera l D.Lgs. 81/08 e Art. 37 c.9 D.Lgs. 81/08). Conoscenza delle procedure e degli interventi per la prevenzione incendi, la protezione antincendio, procedure da adottare in caso di incendio.

Contenuti: 

Conformi a quanto disposto nell’allegato IX del D.M. 10/3/98:

1) L’INCENDIO E LA PREVENZIONE

  •  Principi della combustione;
  •  Prodotti della combustione;
  •  Sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio;
  •  Effetti dell’incendio sull’uomo;
  •  Divieti e limitazioni di esercizio;
  •  Misure comportamentali.


2) PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO D’INCENDIO

  •  Principali misure di protezione antincendio;
  •  Evacuazione in caso di incendio;
  •  Chiamata dei soccorsi.


3) ESERCITAZIONI PRATICHE

  •  Presa visione del registro della sicurezza antincendio e chiarimenti sugli estintori portatili;
  •  Esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti.
Durata e orario: 

5 ORE aggiornamento triennali medio rischio

Certificazione rilasciata: 

Attestato di frequenza.

Riferimenti Normativi: 

Art. 37 comma 9 D.Lgs. 81/08 "I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico."

Data Esecuzione: 
Sab, 09/06/2018 - 08:00

Verolanuova - Corso di aggiornamento per Preposto

Destinatari: 

I Preposti per i quali i Datori di Lavoro comprovino di aver svolto alla data del 11 gennaio 2012 una formazione nel rispetto delle previsioni normative (art. 37 comma 7 D.Lgs 81/08 ), devono frequentare il corso di aggiornamento:

  • entro 12 mesi dall’11/01/2012 se la formazione era stata erogata prima del 11 gennaio 2007;
  • entro 5 anni dal giorno dell’effettivo completamento se erogata dopo il 11 gennaio 2007.

 

Contenuti: 

CONTENUTI DEL CORSO:

  • Approfondimenti giuridico – normativi;
  • Aggiornamento tecnici sui rischi aziendali;
  • Aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • Fonti di rischio e relative misure di prevenzione.
  • Prova di verifica finale
Requisiti di ammissione: 

Maggiore età.

Durata e orario: 

Durata di 6 ore.
 

Certificazione rilasciata: 

Al termine del corso verrà consegnato l’Attestato di frequenza individuale ad ogni partecipante con verifica di apprendimento. Il riconoscimento del corso ed il rilascio delle certificazioni viene compiuto nei modi e nei termini indicati nelle circolari regionali.

Riferimenti Normativi: 

D.Lgs. 81/2008, art. 37 Accordo sancito il 21 dicembre 2011 in sede di Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Bolzano, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11 gennaio 2012.

Data Esecuzione: 
Lun, 12/12/2016 - 14:00

Verolanuova - Corso di Formazione per Addetto al Primo Soccorso Aziendale Gruppo A

Destinatari: 

D.Lgs. 81/2008, DM 388/2003 Sanità
Art. 37 comma 9 D.Lgs. 81/08 "I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico.

Obiettivi: 

Assolvere all’obbligo di formazione degli Addetti al Primo Soccorso Aziendale (obbligo imposto ai datori di lavoro Art. 18 c.1 lettera l) D.Lgs. 81/08).
Promuovere la costituzione di un’efficiente organizzazione dedicata ad effettuare interventi di primo soccorso tempestivi ed efficaci. Gli obiettivi specifici sono: aumentare le conoscenze sugli interventi di primo soccorso nei casi di infortunio e/o malore dei dipendenti.

 

Contenuti: 

I contenuti sono conformi all’allegato 3 del D.M. n°388 del 15/7/03.

AZIENDA GRUPPO A
• Allertare il sistema di soccorso
• Riconoscere un’emergenza sanitaria
• Attuare gli interventi di primo soccorso
• Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta
• Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro
• Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambienti di lavoro
• Acquisire capacità di intervento pratico
Il corso si articola su 3 moduli formativi distinti da effettuarsi in giornate differenti

Durata e orario: 

• 16 ore (ditte GRUPPO A)

Certificazione rilasciata: 

Al termine del corso verrà consegnato l’Attestato di frequenza individuale ad ogni partecipante, valido su tutto il territorio.

Riferimenti Normativi: 

D.Lgs. 81/2008, DM 388/2003 Sanità
Art. 37 comma 9 D.Lgs. 81/08 "I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico.

Data Esecuzione: 
Gio, 09/11/2017 - 14:30
Condividi contenuti

Training Center